L'impresa mette la quinta: si potrà aprire in un giorno

In Italia, quando la burocrazia arretra, ci si stropicciano gli occhi. Dal primo giorno di aprile, ci sarà quindi da rimanere stupiti, perché la possibilità di aprire un'impresa in un giorno diverrà una solida realtà. Il 31 marzo, infatti, si concludono i sei mesi di sperimentazione della comunicazione unica.

Cos'è la comunicazione unica?
Introdotta con la legge 40 del 2007, la comunicazione unica (ComUnica, in gergo), è la procedura grazie alla quale le imprese nascenti potranno essere operative in un solo giorno e assolvere, al massimo in sette giorni, alle pratiche richieste dal Registro delle imprese, Inps, Inail e Agenzia delle Entrate. Come accaduto nei sei mesi di sperimentazione già trascorsi, da dopodomani tutti i passi necessari all'apertura di un'impresa saranno ufficialmente compiuti attraverso la presentazione all'ufficio della Camera di Commercio di competenza territoriale di un semplice modello informatico unificato.

Il cervello elettronico della Camera di Commercio
La rete delle Camere di Commercio, dunque, si troverà al centro del vasto sistema di comunicazioni. La società di informatica delle Camere di Commercio, InfoCamere, svolgerà quindi il ruolo di vero e proprio front-office, ricevendo tutte le domande dei neo-imprenditori e smistando le comunicazioni al fine di portare a termine le registrazioni ai fini dell'attribuzione del codice fiscale e della partita Iva (Agenzia delle Entrate), dell'iscrizione al Registro delle Imprese e dell'espletamento degli obblighi previdenziali (Inps) e assicurativi (Inail).

  • shares
  • +1
  • Mail