Dichiarazione dei redditi: le novità

Pensionati e lavoratori dipendenti nel giro di poco più di un mese dovranno presentare copia della propria dichiarazione dei redditi percepiti nel corso del 2009. Avranno tempo fino al 31 aprile qualora forniscano copia del documento direttamente all'Inps o al datore di lavoro, mentre per chi si avvale dell'aiuto di un Caf o di un professionista la scadenza è fissata per lunedì 31 maggio. Con l'aiuto dell'Adico (Associazione Difesa dei Consumatori) esploriamo il mondo della dichiarazione dei redditi alla ricerca delle principali novità rispetto agli anni passati.

Spese mediche: basta lo scontrino parlante
Essenziale per godere della detrazione sull'acquisto di medicine, prodotti omeopatici, prodotti galenici e medicinali da banco è la certificazione offerta dallo scontrino parlante, su cui devono essere specificati natura, qualità e quantità dei prodotti acquistati, nonché il codice fiscale del destinatario. Al contrario, invece, non è più necessario allegare la fotocopia delle ricette per godere della detrazione del ticket.

Mutui sulla prima casa: interessi detraibili fino a 4mila euro
Per quanto riguarda i mutui sulla prima casa, sugli interessi pagati nel corso dell'anno è possibile godere della detrazione Irpef del 19% fino a un importo massimo di 4mila euro. Per scaricare gli interessi per la costruzione e la ristrutturazione della prima casa, invece, è necessario presentare una copia del contratto di mutuo e la concessione edilizia (o la Dia rilasciata dal Comune).

Scuola e sport: il Fisco nel regno dei ragazzi
Allegando copia della quietanza del pagamento, è possibile scaricare le spese sostenute per frequentare la scuola secondaria, l'università, il master e il dottorato. Una ricevuta in cui figurino i dati personali, invece, è necessaria per fare entrare in detrazione gli esborsi legati all'iscrizione annuale e gli abbonamenti ad associazioni sportive e palestre per bambini e ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni.

Assistenza agli anziani
Una detrazione Irpef del 19% (fino a un massimo di 2100 euro) è prevista anche per le spese sostenute per pagare addetti all'assistenza personale di persone anziane e non autosufficienti (a patto che il reddito di chi richiede la detrazione non superi i 40mila euro). Dietro presentazione di fattura sono detraibili anche le spese funebri, nonché quelle relative ai premi per le assicurazioni sulla vita, contro infortuni, invalidità (in questo caso è necessaria la copia della quietanza di pagamento).

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico
Chi ha ristrutturato (o sta ristrutturando casa) o ha fatto interventi di manutenzione straordinaria sulla propria abitazione, può detrarre le spese al 36%, allegando le ricevute dei bonifici, gli attestati di versamento delle ritenute sui compensi dei professionisti e la ricevuta della raccomandata della comunicazione. La detrazione sale al 55%, invece, nel caso di interventi finalizzati al risparmio energetico. In questo caso, alla domanda di detrazione, bisogna allegare: la certificazione della rispondenza dell'intervento ai requisiti firmata da un tecnico abilitato; la ricevuta dell’invio dei documenti all’Enea e l’eventuale comunicazione all’Agenzia delle Entrate inviata entro il 31 marzo 2010 per lavori sostenuti e non finiti nel 2009.

  • shares
  • +1
  • Mail