L'avanzata dei mutui

Dal primo Report trimestrale "Indicatori di indebitamento, vulnerabilità e patologia finanziaria delle famiglie italiane" realizzato da Abi in collaborazione con il ministero del Lavoro e delle politiche sociali emergono numeri interessanti per valutare la tenuta e lo stato di salute del sistema economico italiano. Particolarmente dense di significato sono le statistiche raccolte dall'indagine riguardo l'andamento del mercato dei mutui nell'ultimo trimestre 2009, che evidenziano una crescita delle richieste.

In crescita mutui e credito al consumo
Nel corso degli ultimi tre mesi dell'anno passato, le famiglie italiani hanno incrementato, rispetto al 2008, le richieste di mutui finalizzati all'acquisto di abitazioni dell'8,2%. In termini assoluti, la crescita delle richieste di mutui è stimabile in una cifra vicina ai 247 miliardi di euro. Lo stesso periodo dell'anno ha visto crescere anche il livello del credito al consumo, che ha evidenziato un incremento del 6,7% a quota 113 miliardi di euro.

Avanzano le sofferenze bancarie
Pur dimostrando una buona tenuta in tempi di crisi e un sufficiente grado di solidità, anche il sistema economico italiano lascia trapelare qualche messaggio d'allarme. Per esempio, il momento non particolarmente brillante dal punto di vista dell'economia globale è tra le cause della crescita delle sofferenze bancarie, che - con un incremento dello 0,33% rispetto al 2008 - hanno raggiunto l'1,19%.

Alcune riflessioni
Fiduciose, ma caute, le conclusioni tracciate dai ricercatori che hanno stilato il rapporto: "Complessivamente emerge un buon livello di solidità delle famiglie italiane, anche se la crisi induce a monitorare con attenzione tutti i possibili fronti di vulnerabilità. Di fronte a questo, le sole politiche di credito non possono fornire una risposta globale, ma sono necessarie soluzioni più specifiche".

  • shares
  • +1
  • Mail