La scuola sul web: addio bigiate!

Scritto da: -

Oggi si possono vedere le pagelle e i voti in internet e un sms avvisa il genitore se il figlio è assente a scuola.

Ricominciano la scuola e le preoccupazioni dei genitori connesse a tutto ciò che un anno scolastico comporta, non solo sul piano economico ma soprattutto sul rendimento scolastico del figlio e sulla sua condotta.
Se fino a poco fa i genitori dovevano sperare nelle buona condotta del figlio, al fatto che studiasse e che non saltasse la scuola, oggi si può parlare di certezze, nel senso che sarà possibile parlare con la scuola attraverso il web e sapere come si comporta il proprio figlio in tempo reale!

La scuola on line
Grazie al web saranno attivi un sacco di servizi che renderanno più facile e la vita dei genitori e faranno loro risparmiare più tempo e soprattetto evitare code e lunghi tempi d’attesa. I genitori per esempio potranno essere avvisati tramite sms o mail se il proprio figlio non è in classe. Inoltre grazie all’uso di internet potranno anche:

  • iscrivere il figlio a scuole
  • sapere del rendimento scolastico del figlio
  • chiedere certificati come il nulla osta
  • vedere pagelle, voti dei compiti e delle interrogazioni
  • controllare che il proprio figlio non faccia assenze ingiustificate (le bigiate)
  • si potrà prenotare i colloqui con i professori
  • si potranno leggere avvisi e circolari e ogni altri tipo di comunicazione che possa interessare, come ad esempio le uscite o le gite didattiche.

Le adesioni
Sono già 3000 le scuole che hanno aderito al progetto dei ministri Gelmini e Brunetta, Scuola Mia, attivo dallo scorso febbraio (anche se sarà pienamente realizzata entro il 2012). Attraverso il portale Scuola Mia, i genitori possono accedere tramite ai servizi, tutti o in parte, sopra e elencati.
E’ a discrezione della scuola scegliere se fare parte del portale Scuola Mia o meno e avviare i servizi on line. Grazie a questo portale le scuole che decidono di aderire non dovranno attivare un software a proprie spese. Contrariamente, se una scuola dovesse decidere per un servizio web in maniera autonoma, il costo del software grava sulle disponibilità economiche dell’istituto.

Gli studenti
Il vantaggio della scuola telematica è anche quello di poter tenere sottocontrollo il comportamento del figlio e quindi se “bigia” la scuola o meno, se studia e se prende brutti voti.
Se da un lato ci sono i genitori informati, dall’altro però ci sono gli studenti scontenti che dichiarano di sentire il controllo familiare come una pressione insopportabile.
Va detto però che attraverso il portale Scuola Mia il genitore può decidere se attivare o meno il servizio degli sms che avvisa in caso di assenza del figlio o limitarsi a usare internet per pagare le tasse o per iscrivere il figlio a scuola.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.