Paperoni d’America, la crisi non tocca tutti

È un periodo di crisi, ma non per tutti. Come rivela la rivista Forbes, i miliardari statunitensi hanno aumentato il proprio patrimonio, vedendo crescere le ricchezze personali dell’8% nel corso dell’ultimo anno. Lo scettro del più ricco, ancora una volta, spetta al fondatore di Microsoft, Bill Gates.

Miliardari d’oltreoceano
Come di consueto, Forbes ha stilato la classifica dei 400 miliardari statunitensi più ricchi. Complessivamente, è possibile notare che – rispetto all’anno precedente – nel 2010 ben 217 dei Paperon de Paperoni presenti in classifica hanno visto aumentare le proprie ricchezze. La crisi ha pesato sulle finanze di soli 84 miliardari: se il conto in banca di questi si è impoverito, però, la top-ten dei più ricchi ha guadagnato 24,9 miliardi di dollari in più del 2009.

L’imperatore dell’informatica e gli altri fortunati
Per il diciassettesimo anno consecutivo, Bill Gates risulta il miliardario più ricco d’America. La fortuna personale del padre di Microsoft è stata stimata in 53 miliardi di dollari. Guardando il conto in banca, qualche sorriso può concederselo anche il guru della finanza Warren Buffet, che con 45 miliardi di dollari nel 2010 ha migliorato la propria situazione finanziare di 5 miliardi rispetto al 2009.
Al terzo posto si trova l’amministratore delegato di Oracle, Larry Ellison, con 20 miliardi di dollari, mentre la quarta posizione (con 24 miliardi di dollari) spetta alla prima delle 42 donne presenti in classifica, Christy Walton, signora dei supermercati Walmart. In decima posizione, spicca il Michael Bloomberg: la fortuna personale del sindaco di New York e importante Tycoon della comunicazione ammonta a 18 miliardi di dollari.

Il più anziano e il più giovane
A 95 anni, David Rockfeller continua a comparire nella lista di Forbes, con una fortuna di 2,4 miliardi di dollari, e si aggiudica la palma di miliardario più anziano presente in classifica. Sul versante opposto, brilla la fortuna di Mark Zuckerberg: il fondatore di Facebook, con 6,9 miliardi di euro, ha accresciuto del 245% la ricchezza personale rispetto al 2009 e vale oggi la trentacinquesima piazza. Per soli 8 giorni d’età di differenza, però, Zuckergberg si vede sfilare il titolo di miliardario più giovane dal socio in affari, Moskovitz, titolare di un patrimonio di 1,4 miliardi di dollari.

  • shares
  • +1
  • Mail