L’esplosione della spesa biologica

Ne abbiamo già parlato nei giorni scorsi, ma il tema merita un approfondimento: nel nostro Paese cresce il consumo di prodotti biologici, facendo segnare un +9% da record. Ne dà notizia, con comprensibile soddisfazione, la Coldiretti, basandosi su dati Ismea-AcNielsen sugli acquisti domestici di prodotti confenzionati nel primo semestre 2010.

Prima in Europa
Le rilevazioni statistiche del Sinab (Sistema d’informazione nazionale sull’Agricoltura Biologica) confermano che il comparto agricolo biologico italiano, per numero di imprese attive ed ettari di superficie coltivati secondo il metodo biologico, è il primo in Europa.

Complessivamente, infatti, nel nostro Paese a inizio 2010 si contavano 45.509 operatori biologici – con una riduzione di circa il 2% rispetto all`anno precedente –, mentre erano coltivati a biologico 1.106.684 ettari con una crescita del 10%.

I consumatori apprezzano
In linea generale, i consumatori italiani apprezzano i prodotti biologici. Il giro d’affari complessivo del comparto è stimato ammontare a 3 miliardi di euro e coinvolge punti vendita specializzati al dettaglio, supermercati e rivendite dirette delle aziende.

Particolarmente soddisfacenti nel corso del 2010, secondo la Coldiretti, sono state le performance dei prodotti per l’infanzia (+31 per cento), del pane e dei suoi sostituti (+19%) e dei prodotti per la prima colazione (+17%). Numeri positivi, però, sono stati fatti registrare da tutte le diverse categorie di prodotto come il miele (+14%), i lattiero caseari (+11%), gli olii (+10%) le uova (+8 %), la pasta e il riso (+8%) e le bevande (+6%).

  • shares
  • +1
  • Mail