Usato e garantito

Fare shopping, oggi, non è più come una volta. I grandi superstore hanno sostituito i piccoli negozi, la tecnologia ha affiancato le boutiques online a quelle tradizionali. Negli ultimi due anni, poi, la crisi economica ha costretto tanti a rivedere le proprie abitudini di consumo, riportando in voga gli acquisti di merce usata (un mercato, quello dell’usato, cui internet ha aperto grandi potenzialità e regalato nuove interessantissime prospettive). Per gli appassionati di questo genere di compere, una recente sentenza del Giudice di Pace di Latina suona come un trionfo: la garanzia post-vendita vale anche sui beni usati.

La sentenza
Facendo appello all’articolo 129 del Codice del consumo, il Giudice di Pace di Latina ha sentenziato che anche per i beni usati (in specie le vetture) sussiste la garanzia post vendita, gravando sulle spalle del venditore. Quest’ultimo, dunque, è obbligato a consegnare beni privi di ogni possibile anomalia.

Il caso
La decisione del giudice è arrivata in merito al caso di un consumatore che, dopo avere acquistato un’automobile usata, ha riscontrato sulla vettura una serie di difetti. Inizialmente, il venditore ha provveduto alle riparazioni, che, tuttavia, nel corso del tempo si sono dimostrate inefficaci. Alla terza richiesta di riparazione in sei mesi, il venditore ha risposto picche, spingendo il consumatore a rivolgersi a Confconsumatori Latina e quindi al Giudice di Pace.

La reazione di Confconsumatori
Commentando il successo legale, Franco Conte, presidente di Confconsumatori di Latina, ha lanciato un avviso: “E’ importante ricordare a tutti i consumatori che esistono precisi obblighi a carico dei venditori i quali sono direttamente responsabili per tutti gli eventuali vizi delle cose vendute per un periodo di due anni dall’acquisto e per le vetture usate per un anno dall’acquisto.

  • shares
  • +1
  • Mail