Il nuovo scatto degli incentivi

Da oggi ripartono gli incentivi per il consumo. Il ministero dello Sviluppo economico ha deciso di far confluire in un fondo unico i 110 milioni di euro stanziati – a loro tempo – per il sostegno ai consumi e mai utilizzati. In alcuni settori, come la nautica e i ciclomotori, gli incentivi predisposti erano stati presi d’assalto, esaurendosi in breve tempo; in altri comparti, invece, le richieste dei consumatori non avevano raggiunto il tetto economico previsto. Da oggi, dunque, si azzera tutto e fino al 31 dicembre (o, nel caso, fino a esaurimento) gli euro avanzati potranno essere utilizzati in uno qualsiasi dei settori indicati dal decreto incentivi originario.

I settori interessati
I 110 milioni di euro ancora disponibili, pertanto, potranno essere utilizzati in caso di acquisto nei settori di: motocicli, cucine componibili complete di elettrodomestici efficienti, elettrodomestici, immobili ad alta efficienze energetica, internet veloce per i giovani, rimorchi e semirimorchi, macchine agricole e macchine movimento terra, gru a torre per edilizia, componenti elettrici ed elettronici, nautica da diporto.

Modalità di erogazione
Fino all’esaurimento dei fondi disponibili, sarà possibile avanzare richiesta per la concessione degli incentivi entro il 31 dicembre 2010.

L’incentivo può essere richiesto direttamente al venditore. Nel caso vi sia disponibilità di fondi, il consumatore riceverà direttamente uno sconto sul prezzo d’acquisto.

Maggiori informazioni su caratteristiche delle agevolazioni previste e sulle modalità di presentazione delle domande possono essere richieste al numero verde 800.123.450 da rete fissa. In alternativa, è possibile consultare il sito internet appositamente predisposto.

  • shares
  • +1
  • Mail