Il Fisco si spiega

Il Fisco non lascerà mai solo il contribuente. Ironie a parte, l'intenzione con cui Equitalia - la società nazionale di riscossione delle imposte - guarda al 2011 è quella di avvicinarsi sempre di più ai cittadini, per fornire loro un supporto continuativo e ogni informazione utile a capire come rapportarsi con le tasse. Il piano di Equitalia si gioca su quattro basilari passaggi: vademecum semplici e sintetici, in formato telematico o cartaceo, informazioni via telefono 24 ore su 24, sportelli aperti di pomeriggio e un canale web no stop chiaro e accessibile a tutti.

Stop ai segreti... ecco le guide
La nuova strategia comunicativa di Equitalia si baserà in primo luogo su alcune pubblicazioni, telematiche e cartacee, che aiuteranno il cittadino a comprendere tutti i passaggi del processo di riscossione delle imposte. Già consultabili sul sito Internet di Equitalia, questi vademecum - sintetici e chiari - spiegano anche gli aspetti più oscuri di rateizzazioni, sgravi, sospensioni, autodichiarazioni e rimborsi, fornendo informazioni sempre aggiornate, al passo con l'evoluzione normativa, e risposte concrete utili per venire a capo di problematiche specifiche.

Al via i call center
Tanto in Toscana, Lazio, Campania, Molise, Friuli Venezia Giulia, quanto a Bologna, Padova, Rovigo, Venezia e L'Aquila sono stati allestiti dei "call center" che è possibile contattare telefonicamente per ottenere risposte su cartelle di pagamento, procedure di riscossione, situazioni debitorie.

Alle chiamate dei contribuente, durante i giorni feriali risponderanno degli operatori, mentre nelle ore serali e durante i giorni festivi sarà in funzione un sistema di risposte automatizzate di interesse generale (indirizzi e orari di apertura degli sportelli, dettagli sulle procedure di rateizzazione e metodi di comunicazione di un pagamento già effettuato).

Entro la fine dell'anno, secondo quanto comunicato da Equitalia, tale servizio sarà attivo anche per i contribuenti delle Calabria e di ulteriori 13 province del Belpaese.

Aperture prolungate
L'apertura pomeridiana degli uffici di Equitalia era già stata sperimentata a Napoli e Salerno; ora, per ottenere una comunicazione migliore verso i contribuenti, l'orario prolungato sarà effettuato anche presso gli sportelli di Roma, Firenze e altre quindici province: Arezzo, Avellino, Benevento, Bolzano, Cagliari, Lucca, Massa Carrara, Matera, Pisa, Pistoia, Potenza, Prato, Padova, Trento e Udine.

L'utilità della rete
Il canale di comunicazione con Equitalia, poi, rimarrà sempre aperto - anche il sabato, la domenica e nelle ore notturne - sul web. Tramite la sezione "Assistenza contribuenti" del sito internet della società di riscossione, infatti, è possibile venire a conoscenza della propria situazione debitoria, calcolare in quante rate pagare un debito, scaricare modelli o effettuare pagamenti on line.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO