Sanità: le tasse godono di ottima salute!

Tasse sanità Quanto ci costa la salute pubblica? 1.178 euro a famiglia. La spesa sanitaria pubblica italiana e' molto inferiore a quella di altri importanti paesi europei, ma assolutamente in linea con la media europea. Le famiglie contribuiscono con proprie risorse alla spesa sanitaria complessiva per una quota pari al 21,3%.

Secondo l’ultimo report OECD la sanità pubblica nel nostro Paese non costa tanto di più rispetto ai nostri vicini europei. Top “spender” dell’Unione nel 2008 sarebbe stata la Norvegia con una spesa pro capite di 4.300 euro, seguita da Svizzera, Lussemburgo e Austria. La maggior parte dei paesi europei settentrionali e occidentali spende pro capite tra 2.500 e 3.500 EUR/PPA (parità di potere d'acquisto), vale a dire dal 10% al 60% in più della media UE. La spesa sanitaria in Italia e' stata pari a 2.870 dollari pro capite nel 2008, sotto la media Ocse che e' di 3.060 dollari. Tuttavia, per incidenza sul Pil la spesa risulta pari al 9,1% contro una media Ocse del 9%

Il Pil della “salute”

L'Italia dedica circa il 7,3% del Pil alla spesa sanitaria pubblica ovvero in termini numerici a circa 110 miliardi di euro (dati 2009), più di 1800 euro annui per abitante. Lo certifica l’Istat in una delle sue ultime indagini. Nel confronto europeo, come abbiamo visto, il nostro Paese risulta in linea in con i paesi della UE16 in termini di percentuale di spesa dedicata alla sanità sul totale della spesa pubblica . Anche per quanto riguarda, la spesa pubblica per abitante l'Italia risulta in linea con la media europea con 2453 dollari pro capite, contro una media di 2192 dollari (dati 2008), ma molto meno di quanto dedicano Paesi come la Francia (3172 dollari) , la Germania (3208 euro) e il Regno Unito (2686).

A fronte di una spesa sanitaria media per abitante di 2192 euro, si riscontrano però delle differenze tra le varie zone e regioni d'Italia. Nello specifico mentre la spesa al Nord risulta allineata alla media, al centro risulta pari a 1881 euro per abitanti,mentre al Sud è di 1753 euro per abitante. A livello regionale la spesa per abitante risulta massima in Trentino Alto Adige con 2063 euro per abitante, mentre è minima nelle Marche con 1691 euro per abitante.

Non tutto il peso della spesa sanitaria complessiva è, però, a carico di Stato e Regioni, buona parte, infatti, viene sostenuta dalla famiglie. Nel 2008, secondo l'Istat le famiglie hanno contribuito con risorse proprie alla spesa sanitaria complessiva per il 21,3%, quota in calo di quasi tre punti percentuali rispetto al 2011. Rapportando questa quota al Pil si ottiene un valore pari all'1,9%, ovvero a circa 1178 euro a famiglia. Confrontando i dati italiani con quelli dei principali Paesi europei, si scopre che le famiglie del BelPaese concorrono a sostenere la spesa sanitaria complessiva, in maniera minore rispetto alla media.

  • shares
  • +1
  • Mail