L'Antitrust indaga sulle Poste per posizione dominante


Poste Italiane abusa della propria posizione dominante per favorire la controllata Postel a scapito di Selecta? L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha aperto un'istruttoria sull'ex monopolista pubblico, accusato di aver ostacolato Selecta, che - come Postel - riceve le lettere, le stampa, le imbusta e poi le affida a Poste per il recapito.

Poste Italiane

potrebbe aver abusato della propria posizione dominante detenuta nel settore dei servizi di recapito di posta massiva, ponendo in essere condotte finalizzate ad escludere dal mercato Selecta in quanto concorrente di Postel.

Dopo aver consentito a Selecta di indebitarsi fino a 72,3 milioni di euro nel 2009, avrebbe richiesto, da settembre 2010, un piano di rientro, senza il quale avrebbe interrotto il contratto di fornitura; allo stesso tempo non avrebbe modificato il trattamento riservato a Postel. Se fosse confermato sarebbe un comportamento che viola le regole del mercato.

Quali sono i rischi per i consumatori? In assenza di concorrenza le tariffe rischiano di aumentare e gli utenti non hanno alternative se non affidarsi all'ex monopolista; le istruttorie dell'Antitrust quindi servono in primis a tutelare i consumatori.

  • shares
  • +1
  • Mail