Tv digitale: si anticipa l'addio all'analogico, corsa ai televisori


Si anticipa il passaggio definitivo al digitale terrestre e anche le Regioni che per tutto il 2012 potevano contare sul segnale analogico lo spegneranno a metà dell'anno prossimo; tutti gli utenti televisivi, quindi, sono avvisati: entro il 30 giugno 2012 dovranno avere un televisore digitale o un decoder per adattare ogni apparecchio vecchio.

Il Cnid, infatti, (Comitato Nazionale Italia Digitale, composto dai rappresentanti dell'autorità per le Garanzie delle comunicazioni, delle Regioni, delle associazioni di Tv locali e delle emittenti nazionali, dei produttori, distributori e consumatori) presieduto dal ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ha fissato un nuovo calendario: Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, più la provincia di Viterbo, completeranno il passaggio dall'analogico al digitale nel secondo semestre del 2011; Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia lo faranno il 1° semestre del 2012.

Il Decreto Legge n°34, che ha introdotto con l'articolo 4 le Misure di razionalizzazione dello spettro radioelettrico, pone le basi per l'asta delle frequenze liberate dagli operatori televisivi: un gruppo di lavoro approfondirà l'impatto che il processo di razionalizzazione dello spettro radioelettrico avrà in ognuna delle Regioni interessate.

Ma gli utenti? Dovranno adeguarsi in fretta e avere televisori di nuova generazione o decoder, altrimenti non vedranno più la tv. Megli organizzarsi per tempo e provare ad approfittare di qualche offerta.

  • shares
  • +1
  • Mail