Mercato immobiliare: Calano le vendite delle seconde case


La seconda casa, al mare, in montagna o in collina che sia è sempre stato il sogno degli italiani. L'abitudine di avere una seconda proprietà immobiliare nella quale trascorrere le vacanze è simbolo di benessere, status symbol non soltanto riservato all'alta borghesia e progressivamente abitudine allargatasi a fasce di reddito che nulla hanno a che vedere con quelle dei super ricchi. In tempi di crisi economica però questo tipo di acquisti è il primo a calare e a perdere di conseguenza valore, aldilà dei criteri oggettivi per valutare il prezzo di un immobile.

Secondo i dati diffusi dal Centro Studi della Fiaip, la Federazione italiana degli agenti immobiliari professionali, il segmento di mercato delle seconde case è calato nel 2010 del 12,8% come numero di compravendite. Contemporaneamente crescono del 9.2% il numero di immobili di questo tipo messi in vendita.

I prezzi delle seconde case fanno segnare, di conseguenza, un calo dello 0,7%, tutto sommato contenuto, ma comunque il quarto calo consecutivo nel giro di quattro anni. La tendenza è quella di mettere in vendita seconde case, si incontra una certa difficoltà nel venderle, ma non al punto da determinare un netto calo del valore degli immobili. Sempre secondo il Fiaip è difficile immaginare un'inversione di questo trend nei prossimi 2-3 anni.

  • shares
  • +1
  • Mail