Salgono i prezzi degli affitti, a Roma i rincari maggiori


Ancora un rincaro per gli affitti in Italia. Nonostante la crisi economica, o forse proprio a causa di quest'ultima, non accenna a diminuire i prezzi degli affitti. Lo sostiene in una ricerca il sito Immobiliare.it, fra i leader degli annunci immobiliari online, che ha rilevato le quotazioni delle locazioni nelle principali città italiane. La crescita media è intorno all'1,5%, ma a guidarla sono in particolare Roma (+8.6%), Milano e Firenze con un +6,4%.

Altri capoluoghi come Reggio Emilia, Viterbo e Napoli hanno fatto registrare aumenti più contenuti mentre in controtendenza con prezzi in discesa ci sono alcune città del sud come Bari, Caserta (-8%) e Palermo (-5%). Pessima notizia per le categorie più deboli, studenti universitari, lavoratori precari, pensionati che non hanno la possibilità di accedere al mercato immobiliare o di stipulare un mutuo per l'acquisto della prima casa.

I risultati della rilevazione hanno evidenziato una rilevante differenza nella metratura delle case messe in affitto, con Roma e Milano che hanno i prezzi più alti e un mercato costituito per la maggior parte da appartamenti con una superficie inferiore ai 70 mq contro gli oltre 100 mq medi di città come Napoli. Secondo la ricerca ancora non riescono a prendere piede i contratti con formule concordate e continua a prevalere il classico 4+4 mentre crescono i contratti transitori.

  • shares
  • +1
  • Mail