Poste Italiane: Come ottenere i rimborsi per il caos di giugno


Accordo raggiunto e via alla raccolta delle richieste danni dei consumatori coinvolti nel grande blocco dei sistemi informatici di Poste Italiane che ha causato la parziale paralisi delle operazioni nella prima settimana di giugno. L'azienda ha comunicato che saranno presto disponibili, sia sul sito sia negli uffici postali, i moduli per chiedere il risarcimento dei danni. La conciliazione sarà gratuita, tutte le domande andranno consegnate dal 1 luglio al 31 dicembre 2011 sia negli uffici postali sia presso le Associazioni dei Consumatori.

La documentazione da presentare dovrà essere in grado di dimostrare un danno causato dai ritardi e dall'impossibilità di effettuare operazioni fra il 1 e il 10 giugno. Ogni richiesta verrà valutata da un apposito tavolo di Conciliazione composto da un rappresentante di Poste Italiane e da uno dell'Associazione dei Consumatori scelta dal cittadino.

Poste Italiane
ha anche annunciato che nelle prossime settimane offrirà alla categoria dei pensionati (molti dei quali privati della possibilità di ritirare la loro pensione in quei giorni) un qualche tipo di compensazione extra rispetto alla conciliazione.

  • shares
  • +1
  • Mail