Prodotti difettosi? Sostituzione ed installazione a carico del venditore


Avete comprato un elettrodomestico difettoso e ve ne siete resi conto dopo l'installazione? Il venditore è obbligato a pagare tutte le spese di sostituzione e della nuova installazione. Lo ha chiarito la Corte di Giustizia Europea che si è vista recapitare due ricorsi da parte di consumatori tedeschi che avevano già installato prodotti poi rivelatisi con difetti di conformità. Il venditore, sia esso online o meno, è obbligato a rifondere il cliente.

Nel primo caso una signora aveva acquistato online una lavatrice, l'aveva collegata a suo spese agli impianti salvo poi scoprire che non funzionava correttamente. I gestori del sito si rifiutavano di pagare a loro spese la rimozione del prodotto difettoso e di provvedere ad una nuova installazione. Nel secondo caso è andata ancora peggio al venditore perché si trattava di alcune piastrelle che soltanto dopo essere state posate avevano rivelato delle ombreggiature.

La Corte di Giustizia Europea ha costretto il venditore a rimborsare il costo dei lavori necessari per rimuovere le piastrelle difettose e per posarle nuovamente dopo la sostituzione. La normativa comunitaria a tutela del consumatore risulta ulteriormente rafforzata da queste decisioni e ci consente di rivolgerci con fiducia anche ai siti di ecommerce.

  • shares
  • +1
  • Mail