Superbollo: il Governo ci ripensa, varrà solo per auto sopra i 300 cavalli


Il Consiglio dei Ministri rivede la misura, già contestatissima, del Superbollo. L'imposta aggiuntiva sulle automobili rimane, ma soltanto per quelle con potenze superiori ai 300 cavalli pari a 225 kw. Una bella differenza rispetto alla prima bozza che avrebbe coinvolto tutti i veicoli sopra i 170 cavalli pari a 125 kw. In questo modo rimangono inclusi nella lista delle auto sottoposte all'ulteriore balzello soltanto quelle che possono a ragione essere incluse nella categoria "lusso".

La Audi A8 del premier, tanto per fare un esempio, dovrà pagare un'imposta aggiuntiva sul bollo, un Alfa Mito 1.4 non vedrà crescere l'importo della tassa oltre i livelli attuali. Una misura che rispetta, almeno in questa formulazione, un principio di equità anche se i proprietari di auto di lusso e di SUV, i segmenti D e E, non saranno contenti.

La misura, seppure di entità non straordinaria, aveva scatenato la reazione indignata delle associazioni dei consumatori e dell'opinione pubblica ed è stata ad un passo dal ritiro completo già in Consiglio dei Ministri, vedremo nei prossimi giorni se sopravviverà ai lavori del Senato.

  • shares
  • Mail