Manovra: Rispunta il taglio delle bollette


Il taglio del 30% della componente A3 delle nostre bollette elettriche e del gas torna ad essere inserito nella manovra. La norma, proposta dal leghista Calderoli aveva fatto gridare allo scandalo le associazioni che riuniscono le aziende italiane impegnate nelle energie rinnovabili Anie/Gifi, Aper, Assosolare e Anev che l'avevano definita “estemporanea e demagogica” prima che l'esame in Cdm la accantonasse.

Con questa misura le bollette elettriche dovrebbero scendere del 2-3%, minori i vantaggi nel caso di quelle del gas, ma c'è maretta nella maggioranza con il Pdl che vorrebbe evitare l'ennesima modifica della politica di sostegno alle energie rinnovabili. La Lega è determinata ad "incassare" un risultato politico e il "giallo" del weekend trascorso con il Quirinale che riferiva di non aver ancora il testo della manovra sarebbe direttamente legato a questa particolare norma.

Secondo le ultime indiscrezioni la versione "post-Cdm", quella che finirà in Parlamento per la discussione, vedrebbe nuovamente inserito il taglio delle agevolazioni (compreso il bonus per indigenti, anziani e malati). Vi terremo informati.

  • shares
  • Mail