Wi-Max: ancora troppi ritardi sulle frequenze!

wi-max_wimax

Del processo di liberalizzazione delle frequenze Wi-Max ne abbiamo già parlato. (leggi)

Il Presidente dell'Autorità garante delle comunicazioni, Calabrò, ha bacchettato il Ministero della difesa che utilizza attualmente le frequenze destinate al Wi-Max.

"È inaccettabile - ha accusato Calabrò - il ritardo nella diffusione della tecnologia radio di accesso denominato Wi-Max, dipendente dal continuo differimento nella messa a disposizione della relativa banda di frequenza da parte dell'attuale detentore". Auspichiamo che il Governo - ha poi continuato il Presidente dell'Authority - assecondando l'impegno del ministro Gentiloni sblocchi finalmente la situazione, consentendo l'assegnazione delle frequenze. Anche se è necessario un ripensamento generale e profondo della politica di ripartizione dello spettro fra gli utilizzatori, prevedendo una liberalizzazione dell' uso delle frequenze radio; il che tra l'altro comporterebbe un apprezzabile introito per lo Stato".

Leggi l'articolo.

Novità anche sul fronte telefonico. Infatti secondo l'Authority, grazie alle riduzioni di prezzo delle tariffe dell'ultimo anno "i consumatori risparmieranno 2 miliardi di Euro nel prossimo triennio".

L'Italia intanto é in pole position in Europa per la diffusione dei servizi di telefonia mobile Umts con ben 10 milioni di linee attivate.

Rischio di un nuovo duopolio Rai-Mediaset nel digitale e boom di Internet con 28 milioni di utenti.

  • shares
  • +1
  • Mail