Luce e Gas: reclami e disservizi in crescita


Sono tanti e sempre più in crescita i cittadini che si rivolgono alla Federconsumatori per denunciare truffe o gravi disservizi da parte di società che gestiscono il servizio di forniture di energia elettrica e del gas. Nel 2010 sono arrivati oltre 100 mila reclami, il 50% in più rispetto al 2009 e la prime stime per il 2011 non indicano una tendenza in calo, al contrario.

Disservizi e truffe vedono coinvolte quasi tutte le società di vendita di elettricità e gas. Queste società affidano le campagne acquisti a promotori esterni, che agiscono verso i cittadini con aggressività e, molte volte, con pratiche scorrette.
Le denunce pervenute alla Federconsumatori riguardano truffe effettuate con firme apocrife, firme contraffatte e falsificate, doppie fatturazioni, non riconoscimento dei recessi effettuati entro i termini, errori “seriali” di fatturazione, mancate letture e conguagli stratosferici in bolletta assieme alla mancata attivazione del Bonus energia e gas agli aventi diritto.
È una situazione insostenibile per i cittadini italiani che sta affondando la concorrenza nel nuovo mercato dell’energia.
Le aziende dell’energia e del gas, sorde a tutte le denunce rivolte nei loro confronti per questi problemi, stanno provocando una frattura definitiva con le Associazioni dei Consumatori.

La Federconsumatori si è rivolta all'Antitrust per chiedere un intervento netto contro le aziende che attuano pratiche commerciali ai limiti della truffe causando problemi, ritardi e sprechi ai loro clienti.

  • shares
  • +1
  • Mail