Piano Sud, varati nove miliardi dal Cipe

Il Cipe da il via libera a 9 miliardi di Euro di investimenti
Via libera a 9 miliardi di euro di investimenti, 7,4 dei quali destinati al Mezzogiorno. Con i fondi stanziati dal Cipe, si darà attuazione a 134 progetti, riguardanti sei grandi progetti nazionali ed una miriade di interventi nel Sud.

C' è il finanziamento del progetto preliminare della Tav Torino-Lione e di quello definitivo per la Tangenziale esterna di Milano, del collegamento ferroviario Orte-Falconara con la linea adriatica. Alla ferrovia veloce Napoli-Bari sono stati destinati 790 milioni, 406 andranno alla realizzazione della superstrada Olbia-Sassari, 240 milioni alla ferrovia Salerno-Reggio Calabria e altri 205 per il completamento della autostrada tra i due capoluoghi. Alla linea ferroviaria Catania-Palermo sono destinati 482 milioni di risorse comunitarie già nella disponibilità della Regione.

Alle opere di carattere nazionale sono complessivamente riservati 1,6 miliardi, e altri 5,8 miliardi serviranno per finanziare 128 infrastrutture di rilievo regionale ed interregionale, per realizzare strade, ferrovie, porti, interporti, aree di insediamento produttivo, schemi idrici e la rete di telecomunicazioni in banda larga. Nel dettaglio, alla Sicilia e alla Campania andranno 1,2 miliardi, alla Puglia poco più di un miliardo, alla Calabria 723 milioni, alla Sardegna 670, al Molise 590 e alla Basilicata 420 milioni. Unanimi le reazioni positive alla decisione del governo da parte dei governatori regionali, dei sindacati e delle associazioni di categoria, mentre l' opposizione considera propaganda e fumo negli occhi, in questi anni, infatti, non è il primo annuncio del genere fatto.

  • shares
  • +1
  • Mail