Borsa Milano regge al tonfo di Saipem. I mercati guardano alla Fed

In Europa indici su dopo le perdite della scorsa settimana. A Piazza Affari il Ftse Mib apre in rialzo dello lo 0,2% a 16.193 punti.

Chiudono tutti in rialzo i principali listini azionari europei che nel pomeriggio approfittano anche di un ulteriore rimbalzo in scia al buon avvio degli indici a Wall Street. Dopodomani la Federal Reserve dovrebbe dare indicazioni rispetto ai tempi di una eventuale riduzione del programma di quantitative easing, l’acquisto di bond che viaggia al ritmo di 85 miliardi di dollari al mese. Un fiume di liquidità che se interrotto manderebbe in subbugllio i mercati.

Nel Vecchio continente la piazza finanziaria di Milano è oggi la più debole ma deve scontare il tracollo di Saipem (-29,19%, a 15,08 euro per azione) che venerdì scorso a mercati chiusi aveva lanciato il secondo profit warning dell’anno. Il nuovo ribasso delle stime 2013 della controllata ingegneristica al 43% di Eni è causato da problemi di prospettive future in Algeria e dalla non eseguibilità dei grandi contratti in Messico e Canada. Giù anche la controllante Eni che cede il 2,14% a 16,48 euro.

A Piazza Affari l’indice Ftse Mib dopo una mattinata sull’altalena vira definitivamente sulla positività nel primo pomeriggio e chiude in rialzo dello 0,26% a 16.194 punti, l’All Share sale dello 0,12%. La borsa di Francoforte guadagna invece l’1,08%, Parigi l’1,54%, Londra lo 0,35% e Madrid lo 0,81%.

Sul mercato del debito, complice il dato macro positivo sull’export italiano ad aprile, il differenziale Btp-Bund termina in lieve calo, a 274 punti base, tre in meno rispetto all’ultima seduta della scorsa settimana.

Borse europee in ripresa: Piazza Affari apre positiva

La borse europee aprono la settimana in rialzo, dopo le pesanti perdite di quella scorsa. Anche le piazze finanziarie asiatiche sono in ripresa. A Tokyo il Nikkei dopo un avvio con il segno meno ha chiuso la seduta di lunedì guadagnando il 2,73%, grazie agli acquisti dei titoli più difensivi, mentre lo yen è in calo sui mercati internazionali e l'attenzione degli investitori è tutta concentrata sul meeting della Fed di questa settimana.

La banca centrale Usa potrebbe decidere di invertire la rotta sulla politica monetaria espansiva fin qui adottata per immettere liquidità sui mercati.

In Europa indici su: a Piazza Affari il Ftse Mib apre in rialzo dello lo 0,2% a 16.193 punti. Sul mercato secondario lo spread Btp/Bund tedeschi apre in calo a 271,6 punti, dai 277 di venerdì scorso, con un tasso del decennale italiano al 4,25%.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail