Meno vincoli per il 36 e 55%

Meno vincoli per il 36 e 55%, ma non per il passato. La semplificazione, introdotta dal decreto Sviluppo, infatti, non può essere applicata per il passato.
Meno vincoli per il 36 e 55%, ma non per il passato. La semplificazione, introdotta dal decreto Sviluppo, infatti, non potrà essere applicata per i lavori di ristrutturazione di case o risparmio energetico già iniziati, almeno fino a quando ciò non sarà consentito ufficialmente dall'agenzia delle Entrate, tramite una circolare o una risoluzione.
Ecco le novità.

E' prvevisto l'eliminazione dell'obbligo di comunicare preventivamente al Centro operativo di Pescara l'inizio dei lavori e di indicare nelle fatture – valide per il 36% e il 55% – il costo della manodopera per i lavori iniziati e per le fatture emesse prima del 14 maggio 2011, data di entrata in vigore dell'articolo 7, comma 2, lettere r) e q), decreto legge 13 maggio 2011, n. 70.

Quanto agli acquisti di box auto o di posti auto pertinenziali, effettuati nel 2010, la comunicazione al Centro operativo di Pescara deve essere effettuata entro il 30 settembre 2011, data di presentazione del modello Unico/2011, relativo al 2010, in quanto questa dichiarazione non consente di indicare i dati catastali dell'immobile.

In linea con la circolare 13 maggio 2011, n. 20, l'Agenzia ha confermato che se un soggetto non è stato indicato nella comunicazione inviata al Centro operativo di Pescara e i suoi dati non sono indicati nel bonifico, può detrarre il 36% della quota delle spese che ha effettivamente sostenuto, a patto che, per analogia con la procedura del 55%», annoti nella fattura, anche a penna, l'entità della spesa effettivamente sostenuta da tutti i soggetti interessati.

Infine è stato precisato che per gli interventi di riqualificazione globale degli edifici esistenti e per l'installazione di cappotti verticali o orizzontali è necessario acquisire la certificazione energetica dell'edificio, di cui all'articolo 6 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, qualora introdotta dalla regione o dall'ente locale, ovvero, negli altri casi, un attestato di qualificazione energetica.

  • shares
  • +1
  • Mail