Borse: l'Europa chiude in rosso e aspetta la conferenza stampa di Bernanke

La banca centrale Usa potrebbe ridurre il suo piano di acquisto di bond prima di quanto atteso. Attesa per la conferenza stampa del presidente Ben Bernanke

Piazza Affari chiude in calo con il Ftse Mib che perde lo 0,94% e l'Allshare lo 0,79% per un controvalore di volumi scambiati, basso, pari a circa 1,6 miliardi. Terminano la seduta in rosso anche le altre borse europee. Londra chiude in calo dello 0,40%, Francoforte dello 0,39%, Parigi cede lo 0,55% e Madrid l’1%. L’attesa conferenza stampa del presidente della Fed Ben Bernanke dovrebbe chiarire le prossime mosse dell'istituto centrale in merito al programma di acquisto di bond.


Alla borsa meneghina soffrono in particolare i bancari, mentre sul listino principale spunti speculativi si registrano su Mediaset che chiude a +4,75: si attende per oggi la pronuncia della Corte costituzionale sul ricorso avanzato dai legali di Silvio Berlusconi sul legittimo impedimento relativo al processo sui diritti tv Mediaset.

La richiesta di legittimo impedimento, presentata per un'udienza di marzo del 2010, quando Berlusconi era premier, venne rigettata dal tribunale di Milano. Nel procedimento sui diritti televisivi Berlusconi è già stato condannato in primo e secondo grado per frode fiscale, ora al varco lo aspetta la cassazione. Ma se la Consulta facesse tornare tutto al primo grado di giudizio, se accogliesse cioè il ricorso di Berlusconi, la prescrizione del reato per l'ex inquilino di Palazzo Chigi sarebbe cosa probabile.

Sul mercato secondario il differenziale Btp/bund ha chiuso in lieve calo a 270 punti base, con tasso sul decennale italiano al 4,25%.

Borsa: indici europei in rialzo in attesa della Fed

I maggiori mercati europei aprono in rialzo, mentre le piazze finanziarie asiatiche hanno chiuso contrastate: Hong Kong -0,33%; Shanghai -0,7%, Tokyo ha invece guadagnato l‘1,83 in scia all’indebolimento dello yen e alla positiva chiusura di Wall Street di ieri.

Tutti gli occhi sono puntati sulle decisioni di politica monetaria che saranno prese oggi dal comitato esecutivo della Federal Reserve, si attendono indicazioni precise sui tempi di una possibile riduzione del programma di stimolo all'economia. La banca centrale Usa potrebbe ridurre il suo piano di acquisto di bond prima di quanto atteso.

A Piazza Affari, l’indice Ftse Mib cresce in avvio dello 0,41% a 16.264 punti. Sul mercato del debito lo spread Btp-Bund apre a 273,2 punti, dai 272 della chiusura di ieri, con un tasso di rendimento del Btp al 4,29%.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail