Multiproprietà, i diritti dei consumatori

La multiproprietà viene considerata, a torto o a ragione, un modo alternativo e valido per organizzare le proprie vacanze. Se state pensando ad acquistare una quota di multiproprietà o siete già proprietari, ricardatevi quali sono i vostri diritti.
La multiproprietà viene considerata, a torto o a ragione, un modo alternativo e valido per organizzare le proprie vacanze. Se state pensando di acquistare una quota di multiproprietà o siete già proprietari, ricardatevi quali sono i vostri diritti.

La tutela del consumatore si estende anche ai contratti multiproprietà con una durata minima di un anno e riguarda non riguarda solo i beni immobili (case, villette, ecc.), ma anche beni mobili (navi, roulotte, ecc.), se adibiti ad alloggi.

La nuova norma, introdotta dal Codice del Turismo, impone anche un’adeguata pubblicità per tutti i contratti accessori (contratti di finanziamento, pulizie, utilizzo impianti sportivi, ecc.) collegati alla multiproprietà.

Il diritto di recesso si esercita entro i 14 gg. successivi alla stipula del contratto e il formulario da utilizzare per tale recesso deve essere allegato al contratto e non può essere oneroso per il consumatore. Se tale formulario non viene consegnato alla stipula del contratto il periodo di tempo per il diritto di recesso si allunga ad 1 anno e 14 giorni. Il diritto di ripensamento è di 3 mesi e 14 gg. se mancano altre informazioni precontrattuali.

Infine, è diritto del consumatore ricevere - almeno 14 prima della scadenza di pagamento - una richiesta scritta con l’importo esatto della rata da pagare. Il consumatore, dopo il pagamento di almeno due rate, può rescindere unilateralmente il contratto senza incorrere in penali.

  • shares
  • +1
  • Mail