Tagliare la bolletta elettrica confrontando le tariffe

Bastano pochi accorgimente e si può tagliare la bolletta energetica.  Come fare? Confrontando i prezzi del mercato.
In Italia l’elettricità costa il 30% in più rispetto al resto d’Europa. Dallo scorso aprile la bolletta è più cara. L’Autorità per l’energia e il gas ha stabilito un aumento del 3,9% per l’energia elettrica rispetto al trimestre precedente. Questo significa un incremento di circa 16 euro l’anno a famiglia.

Ma risparmiare si può. Dal 1° luglio 2007 il mercato dell’energia nel nostro Paese è completamente liberalizzato. Fino a oggi quasi cinque milioni di famiglie hanno cambiato fornitore elettrico.

La prima cosa da fare per chi vuole spendere meno è dare un’occhiata ai vari fornitori privati. Il sito SosTariffe permette di calcolare l’offerta migliore per le proprie esigenze. Altro sito utile è quello dell’Autorità per l’energia: facendo la giusta scelta, si può arrivare a risparmiare fino al 15%.

Attenzione alla tariffa bioraria. Dalle 19 alle 8 e durante tutti i weekend l’elettricità costa meno. Il cambiamento ha riguardato solo chi non è passato al mercato libero. E non è detto che sia una novità conveniente. Il Centro Tutela Consumatori di Bolzano ha calcolato infatti che per risparmiare con la bioraria occorre concentrare almeno due terzi dei consumi nella fascia agevolata.

  • shares
  • +1
  • Mail