Piazza Affari chiude in calo. Borsa Milano -0.93%. Spread a 300 punti

Lo spread fra Btp e il Bund tedesco chiude a 300 punti base, in rialzo dai 287 della chiusura di venerdì.

La borsa di Milano chiude in deciso calo con l’indice principale Ftse Mib che perde lo 0,93% a 15.112 punti. Nel resto d’Europa dopo la partenza pesante di Wall Street va anche peggio. Londra cede l'1,4%, Francoforte 1,24%, Parigi l'1,71%, mentre Madrid - maglia nera - lascia sul parterre l‘1,91%.

Sui mercati continuano a pesare le prospettive di uno stop della politica monetaria espansiva Usa, come annunciato mercoledì scorso dalla Fed. Il crollo di oggi della borsa di Shanghai (-5,3%, il peggior calo da agosto del 2009) in scia alla decisione della Banca centrale cinese di proseguire con la sua politica monetaria restrittiva, ritenendo che la liquidità presente nel sistema sia sufficiente, ha fatto il resto.

E sul mercato obbligazionario, in una settimana di importanti aste per i nostri titoli di Stato, lo spread Btp/Bund vola e chiude sui 300 punti base, il massimo da due mesi a questa parte, per un tasso sul decennale del Tesoro salito al 4,82%.

Borse europee poco mosse in avvio. Mercati asiatici ai minimi

Dopo un avvio in rosso Piazza Affari vira sulla parità (-0,08%) mentre il resto della maggiori borse europee prosegue la seduta in leggero rialzo nell’attesa di conoscere l'indice Ifo che misura la fiducia delle imprese tedesche, la cui stima è prevista per le 10.

Alla borsa meneghina denaro soprattutto sul settore automobilistico, su Fiat (+2,92%), Pirelli (+1,97%), Porsche (+1,64%) e Continental (+1,34%).

In forte calo sui mercati asiatici le borse di Shanghai (-4,5%) e Hong Kong (-2%), ancora aperte, ai minimi da gennaio, mentre Tokyo ha chiuso la sedutà di lunedì in perdita dell'1,3% a 13.062,78 . Gli investitori temono una possibile crisi di liquidità in Cina e la pronta smentita da parte della Banca centrale del gigante asiatico, è servita a poco.

Sul mercato dei cambi l’euro è in calo dello 0,2% a 1,3103 dollari. Il dollaro, dopo che la Fed ha confermato di voler almeno ridurre il suo piano di stimolo all’economia, si rafforza anche sullo yen (+0,6% a 98,53) che a sua volta cala dello 0,5% sull'euro a 129,09.

Sul secondario lo spread fra Btp e Bund sale a 293 punti, dai 287 della chiusura di venerdì, con rendimento del Btp arrivato al 4,7%.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail