Borsa: chiusure in rialzo per i listini europei. Milano +2,03%

Lo spread Btp-Bund apre a 305,4 punti base, in linea con la chiusura di ieri, con un rendimento del decennale italiano arrivato al 4,85%.

In Piazza Affari scattano le ricoperture e la borsa di Milano chiude con l'indice Ftse Mib in rialzo del 2,03% a 15.362,88 punti e il Ftse All Share in crescita del 2% a 16.347,31 punti. Bene il paniere bancario salito del 2,5%. I listini si sono rafforzati anche dopo la smentita del Tesoro sul rischio per i conti dello Stato, di cui stamattina parlavano organi di stampa a proposito di contratti derivati ristrutturati nel 2012. Una precisazione che è andata a tutto favore di spunti speculativi.

Nel resto d’Europa chiusure positive per Londra (+1,04%), Francoforte (+1,66%) Parigi (+2%) e Madrid (+2,83%). Sui mercati il clima si è disteso dopo i dati macro Usa (il Pil del 1° trimestre è cresciuto meno delle attese, facendo sperare in un rinvio dell’indebolimento della politica monetaria espansiva della Fed) e i segnali arrivati dalle banche centrali. Il presidente della Bce Mario Draghi oggi ha dichiarato che l’Eurotower è pronta ad agire di nuovo sui tassi se necessario, mentre dalla Banca popolare della Cina facevano sapere che continueranno a monitorare il livello di liquidità nel sistema bancario secondo un approccio flessibile, che permetterà di portare i tassi a livelli ragionevoli.

Sul mercato de debito nel giorno in cui c’è stata l’asta di Bot semestrali, che ha fatto registrare tassi raddoppiati rispetto alla precedente, pur collocando tuta l’offerta, lo spread Btp/Bund tedeschi torna sotto quota 300 punti base chiudendo a 293 punti, con rendimento del Btp al 4,69%.

Borse europee contrastate: Piazza Affari +0,52%

Le borse europee aprono oggi nervose, compresa Piazza Affari che dopo un avvio in moderato rialzo va in negativo per tornare poi a crescere. L'indice Ftse Mib guadagna poco dopo le 9.30 lo 0,52% a 15.135 punti, grazie al rimbalzo Bpm che sale a + 4,08% dopo le perdite di ieri in scia alle indiscrezioni che parlavano d'una indagine della Consob sul voto assembleare di sabato 22 giugno.

In Asia seduta contrastata con la Borsa di Tokyo che ha chiuso ancora in calo (-1%), per la terza seduta consecutiva, per i timori legati a una possibile crisi di liquidità in Cina (Shangai -0,68%; Hong Kong +1,2%). Tensioni che si riflettono anche sui listini europei.

Sul secondario italiano lo spread Btp-Bund apre a 305,4 punti base, in linea con la chiusura di ieri, con un rendimento del decennale italiano al 4,85%.

(In aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: