Carburanti: salgono i prezzi di benzina e diesel

La raffica di rincari porta la media nazionale del prezzo della benzina a 1,823 euro/litro, quella del diesel a 1,722 euro e quella del gpl a 0,770 euro.

L’effetto Egitto, con il petrolio che nei giorni scorsi ha superato i 100 $ al barile, fa salire il prezzo della benzina. E se il mercato sembra aver riassorbito l’impennata, la rete di distribuzione di carburanti nazionale no.

Ieri il market leader Eni aveva aumentato i prezzi raccomandati di benzina e gasolio di un centesimo, oggi a ruota l’hanno seguita IP, Tamoil, Total Erg, Q8 e Shell.

Una raffica di rincari che fa salire la media nazionale del prezzo della benzina a 1,823 euro al litro e quella del diesel e 1,722 euro al litro, con il gpl, in deciso aumento, a 0,770 euro per litro. Le punte di prezzo salgono fino a 1,859 euro/litro per la benzina, 1,741 euro per il gasolio e a 0,812 per il gpl.

Anche le pompe di carburante le no-logo diventano più care in un weekend, per molti il primo dell’estate, all’insegna dei rincari. A livello Paese, in modalità servito, secondo il campione di stazioni di servizio rappresentativo della situazione nazionale del Servizio Check-Up Prezzi di Quotidiano Energia, il prezzo medio praticato della benzina va oggi dall'1,805 euro al litro di Eni all'1,823 di Tamoil, con le no-logo a 1,695 euro/litro.

Sul gasolio, dall'1,707 euro al litro di Eni si passa all'1,722 euro/litro di Tamoil; no-logo a 1,583. Il prezzo del gpl oscilla tra 0,755 euro al litro di Shell e 0,770 euro/litro di Eni; no-logo a 0,721 euro.

© Foto TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail