Retribuzioni più 0,8%, costo del lavoro 0,9%

Le retribuzioni lorde, al netto della cassa integrazione, sono aumentate dello 0,8% nel secondo trimestre nel complesso dell'industria e dei servizi e del 2,8% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.
Le retribuzioni lorde, al netto della cassa integrazione, sono aumentate dello 0,8% nel secondo trimestre nel complesso dell'industria e dei servizi e del 2,8% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Lo rende noto l'Istat precisando che l'indice destagionalizzato degli oneri sociali è aumentato dell'1% rispetto al trimestre precedente mentre l'indice grezzo è cresciuto del 3,2% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente.

Il costo del lavoro nel secondo trimestre ha segnato invece un aumento dello 0,9% in termini congiunturali e del 2,9% in termini tendenziali. Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, l'incremento delle retribuzioni è stato del 3,9% nel settore industriale e dell'1,9% nei servizi.

La crescita tendenziale delle retribuzioni più marcata all'interno dell'industria si registra nel settore della fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (+7,1%), ''a causa, tra l'altro", spiega l'Istituto di Statistica, "dell'erogazione di consistenti incentivi all'esodo in alcune grandi aziende. Nei servizi, l'aumento maggiore si rileva nel settore delle attività finanziarie ed assicurative (+3,6%), per effetto del pagamento di premi normalmente erogati nel primo trimestre dell'anno''.

Via Asca.

  • shares
  • +1
  • Mail