La Cina? Già proprietaria del 13% del debito pubblico italiano

La Cina? Geà proprietaria del 13% del debito pubblico italiano
Sarebbe semplice calcolare di quanto, a testa, ogni italiano è debitore con la Cina. Il governo cinese, attraverso i suoi fondi sovrani e altri veicoli finanziari, ha gia' acquisito il 13% del debito pubblico italiano, per oltre 230 miliardi di euro.

Senza far rumore, la Cina è ormai uno dei più importanti investitori in titoli di stato. Tenendo conto che circa il 40% del nostro debito pubblico è già in mani estere, a questo punto la Cina si attesta ufficialmente come uno dei principali creditori d'oltre confine.

Il governo di Pechino sta diversificando il rischio acquistando titoli pubblici anche in euro e più di un analista finanziario vede in questa azione anche la volontà di sostenere i Paesi in difficoltà, aiutandoli ad uscire dalla crisi.

In prospettiva, dunque, la Cina diventerà il primo creditore dell'Italia e, probabilmente, il primo investitore, tramite l'acquisizione di partecipazioni nelle aziende energetiche italiane, settore fondamentale per la tigre asiatica.

Via Il Sole 24 ore.

Leggi anche:
a) Il Governo vende ai "comunisti" Cinesi lo Stato Italiano;
b) Crisi, confermato l'incontro con i Cinesi. Qual'è la strategia di Pechino?

  • shares
  • +1
  • Mail