Borsa Milano chiude invariata. Piazza Affari -0,06%

Lo spread Btp-Bund chiude stabile a 274 punti base.

La borsa di Milano chiude l’ultima seduta della settimana invariata. Il Ftse Mib si prende una pausa dopo i recenti rialzi e cede lo 0,06% a 16.421 punti, negativo anche il Ftse All Share che perde lo 0,12% a 17.453 punti. Misti i bancari, mentre Fonsai dopo il via libera da parte dell'Ivass alla fusione con Unipol guadagna circa l'1%. Telecom balza fino al 2,94% in scia al primo ok dell'Agcom al progetto di scorporo della rete di accesso.

Pesante Finmeccanica che cede il 2,1% su indiscrezioni di stampa che stamani parlavano di aumento di capitale, prontamente smentito dalla società. Nel resto d’Europa la borsa di Londra chiude a -0,05%, Francoforte in ribasso dello 0,65%, mentre Parigi sale dello 0,32% e Madrid dello 0,9%.

Lo spread Btp/bund chiude stabile a 274 punti base, con rendimento del decennale del Tesoro al 4,40%.


Borse europee contrastate. Milano -0,22%


Le borse europee limano i guadagni con cui erano partite dopo i primi scambi, e tranne Parigi e Madrid ripiegano sotto la parità. A Piazza Affari l’indice principale l'Ftse Mib dopo essere arrivato a guadagnare lo 0,51% a 16.516 punti è sceso fino a -0,22% con il pesante calo di Finmeccanica (-3,5%).

La Borsa di Madrid sale dello 0,33%: già ieri la piazza finanziaria iberica aveva fatto segnare la migliore performance in Europa beneficiando del restringimento dello spread tra Bonos e Bund. Parigi sale invece dello 0,70% dopo le buone trimestrali e le prospettive di utile di Air France e Renault.

Il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi dopo aver aperto a 275,3 punti, sale fino a 279 punti nell'attesa dell'asta di CTz a 24 mesi, con tasso del Btp in rialzo al 4,44%.

(in aggiornamento)

  • shares
  • +1
  • Mail