Assicurazioni: raccolta semestrale in calo, cresce solo l'Rc auto

Cala a 58,7 miliardi nel primo semestre la raccolta totale di premi delle imprese assicurative italiane e dalle rappresentanze per l\'Italia delle imprese extraeuropee del settore. Lo rileva l\'Isvap, segnalando un crollo del 15,5% rispetto allo stesso periodo dell\'anno precedente.
Cala a 58,7 miliardi nel primo semestre la raccolta totale di premi delle imprese assicurative italiane e dalle rappresentanze per l'Italia delle imprese extraeuropee del settore. Lo rileva l'Isvap, segnalando un crollo del 15,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

In particolare, la raccolta nei rami vita, pari a 40,3 miliardi di euro, ha registrato una contrazione del 21,9% su base annua, con una significativa flessione della relativa incidenza sul portafoglio globale (68,7% rispetto al 74,3% precedente). Il calo ha riguardato nello specifico le polizze tradizionali di ramo I, che dopo i forti incrementi dell'ultimo periodo, sono state pari a 30,7 miliardi, con una variazione in negativo del 20,5%.

L'andamento della raccolta nei rami danni, pari a 18,4 miliardi di euro, ha evidenziato invece un incremento del 3% che fa salire la relativa incidenza di queste polizze sul portafoglio totale al 31,3% (contro il 25,7% nello stesso periodo del 2010).

L'analisi della raccolta per canale distributivo segnala, infine, per i rami vita una flessione del ricorso a banche e Poste (58,5% contro il 63,7% precedente), mentre per i rami danni sono preponderanti le agenzie con mandato (82%).

Via Borsaitaliana.

  • shares
  • +1
  • Mail