Pensioni: effetto finestre, in 8 mesi -19,3%

Pensioni: effetto finestre, in 8 mesi -19,3%
Nei primi otto mesi del 2011 le nuove pensioni erogate dall'Inps sono diminuite del 19,3% rispetto allo stesso periodo del 2010 passando da 257.940 a 208.134.

Il calo e' dovuto soprattutto all'introduzione dal 2011 con la manovra dell'anno scorso della cosiddetta finestra mobile ovvero il rinvio della decorrenza della pensione di 12 mesi.

La riforma ha inciso soprattutto sulle pensioni di vecchiaia passate dalle 115.812 a 87.894 (-24,1%). Nel 2010 per l'uscita dal lavoro con l'età di vecchiaia erano disponibili nell'anno quattro finestre quindi nel 2011 i tempi di attesa per la pensione si sono allungati portando a un rallentamento delle uscite. Per le pensioni di anzianità nel 2011 si è verificato un calo del 15,4% con un numero di pensioni accertate nei primi otto mesi passate dalle 142.128 del 2010 a 120.240 del 2011.

Via Inps.

  • shares
  • +1
  • Mail