IMU 2012, dove si è pagato di più?

A Crotone l'imposta sulla prima casa è costata neanche 11 euro. Siena è la città la più cara d'Italia per l'Imu pagata nel 2012, seguita da Roma e Milano. Lo studio realizzato dell’ex senatore Marco Stradiotto.

A Crotone l’Imu sulla prima casa è costata nel 2012 appena 10,95 euro, a Roma venti volte in più. E se la città pitagorica è il capoluogo in cui si paga l'imposta per l'abitazione principale più bassa d’Italia, la Capitale è al terzo posto della classifica delle città più care per l’imposta complessiva sugli immobili e al secondo posto per quella da versare sulla prima casa. Seguono, entro i primi 10 posti della classifica del caro Imu, tutte città capoluogo del Centro nord insieme a Cagliari e Caserta.

I dati sono forniti da uno studio realizzato dell’ex senatore Pd Marco Stradiotto. Sul gradino più alto del podio c’è pero Siena, dove ogni abitante possessore di prima casa versa in media 239,63 euro. Nel capoluogo toscano l'imposta complessiva sugli immobili supera i 900 euro per abitante. A Roma e a Milano si superano gli 800 euro, per la precisione 810,61 euro in media per abitante nella prima e 856,89 euro per abitante nel capoluogo meneghino.

Per quanto riguarda l’Imu da pagare sull’abitazione principale subito dopo Roma si piazzano Torino con 196,12 euro, Livorno con 166,62 euro e Genova con 160,17 euro. A Napoli in media si versano, 75,85 euro, a Brescia 69 euro. Le città più economiche sono Catanzaro con poco più di 30 euro e Imperia con quasi 43 euro.

In fondo alla classifica, per l'importo totale dell’imposta complessiva sugli immobili, c’è Iglesias dove la tassa media per abitante è di 163,22 euro, quasi 5 volte in meno rispetto agli oltre 900 euro di Siena, poi Crotone (164,51 euro) e Lanusei (182,10 euro).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail