Borsa Milano chiude in forte rialzo | Spread giù a 250 punti

Lo spread BTp/Bund decennali equivalenti apre stabile a 256 punti base.

La borsa meneghina chiude la seduta in netto rialzo superando per il secondo giorno consecutivo i maggiori mercati europei, tutti positivi. L’indice Ftse Mib guadagna l'1,83%, a 17.146 punti, il Ftse All Share cresce dell'1,66%, a 18.202 punti, e il Ftse Italia Star sale dello 0,46% a 14.097 punti.

Oltreoceano Wall Street a metà seduta viaggia con gli indici in rialzo (Dow Jones +0,16%, Nasdaq +0,54%) dopo una partenza non entusiasmante, causa indebolimento del dollaro sui mercati internazionali. Tuttavia le richieste di sussidi di disoccupazione negli Usa sono salite meno del previsto la scorsa settimana e ciò alimenta la speranze che la Fed non riduca il suo piano di stimolo all’economia nel breve termine.

In Piazza Affari a trainare il listino principale è oggi il comparto bancario, che beneficia della discesa dello spread, a parte Monte dei Paschi di Siena che lascia sul terreno più del 2% dopo i risultati del secondo trimestre decisamente peggiori delle previsioni secondo Icbpi.

Telecom Italia, dopo i recenti cali, cresce fino a guadagnare il 2,48% mentre nel settore lusso spicca la performance di Tod’s (+6,17% a 136 euro): Bank of America ha confermato il giudizio buy dopo la trimestrale e ha alzato il target price a 140 euro.


Lo spread BTp/Bund chiude a 250 punti base, ai minimi da fine maggio, con rendimento del decennale del Tesoro in calo al 4,19%.

Le Borse europee aprono positive | Piazza Affari +0,5%


I mercati azionari europei aprono in leggero rialzo spinti dai dati sulla bilancia commerciale cinese e in attesa delle richieste di disoccupazione in Usa da cui possono dipendere la prossime mosse della Federal Reserve in tema di politica monetaria.

A Piazza Affari l’indice principale Ftse Mib sale dello 0,5%, l'Allshare dello 0,44%. In evidenza nei primi scambi Tod's (+5%) dopo la trimestrale, mentre è ben intonato il comparto bancario tranne Mps che cede il 3% dopo i risultati del secondo trimestre 2013 diffusi ieri e giudicati molto al di sotto delle attese.

Sul fronte obbligazionario lo spread BTp/Bund decennali equivalenti apre stabile a 256 punti base, con rendimento del BTp al 4,25%.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail