Energia pulita, gratis e infinita per tutti? Il futuro é già vicino.

energia pulita steorn gratis

Immagina: energia pulita, gratis e infinita.

Immagina: di non dover più ricaricare il tuo telefonino.

Immagina: di non dover più fare benzina.

E' questa la scommessa lanciata dalla Steorn, una compagnia Irlandese, che ha annunciato di aver prodotto una tecnologia rivoluzionaria basta sull'interazione dei campi magnetici che produce energia pulita, gratuita e illimitata. (leggi) Sean McCarthy, CEO di Steorn ha deciso di affidarsi alle pagine dell'Economist per lanciare la sua sfida e catturare l'attenzione di accademici, scienziati, ricercatori e potenziali investitori.

L'obiettivo della sfida? Dimostrare che l'invenzione della Steorn é un bufala.

La posta in gioco? E' alta.

L'Economist che non si é tirato indietro, e ha accettato la scommessa, si é impegnato a formare una super giuria di 12 scienziati che analizzeranno in dettaglio il dispositivo.

"Abbiamo scelto di pubblicare la dichiarazione su un giornale Economico e non Scientifico semplicemente perchè vogliamo attirare l'attenzione generale, e mostrare la piena e immediata disponibilità commerciale di questa tecnologia. Durante gli anni del suo sviluppo, questa è stata approvata da vari ingegnieri e scienziati indipendenti. Adesso cerchiamo 12 dei più qualificati e cinici esponenti della Comunità Scientifica Mondiale per formare una giuria indipendente, che testi la tecnologia in laboratori indipendenti e pubblichi i suoi risultati. Non ci facciamo illusioni sul fatto che la nostra proposta riceverà molte critiche, visto che sfida i principi basilari della Fisica. Tuttavia, le implicazioni della nostra scoperta vanno molto oltre la curiosità scientifica: potrebbero risolvere tutte le urgenze mondiali relative all'ambiente e all'energia. La necessità è impellente, ci occorre quanto prima la pubblica approvazione della comunità scientifica".

La nuova e rivoluzionaria invenzione non é stata ancora brevettata, il motivo? Colpa dello scetticismo degli uffici brevetti che non rilasciano patenti per "macchine del moto perpetuo". Sono invece stati brevettati i singoli passaggi del dispositivo (non gli effetti).

Se l'operazione andrà a buon fine le sue applicazioni sarebbero potenzialmente infinite, in caso contrario invece la nuova invenzione si andrà ad aggiungere ad una lunga lista di insuccessi.

  • shares
  • Mail