Pensioni: é subito scontro col Governo!

pensioni tagli padoa

Tira aria di burrasca a Palazzo Chigi, tutta colpa della finanziaria. E mentre la sinistra radicale chiede di spalmare sui due anni i tagli annunciati dal Governo, all'interno della discussione si accende un saltro fuocherello: quello delle pensioni. (leggi)

Per il Consiglio dei Ministri un nuovo intervento sulla presidenza é ineludibile. Innalzamento su base volontaria dell'età pensionabile a quota 62 anni, ricorso ai disincentivi per frenare l'uscita dal lavoro in corrispondenza della soglia minima di pensionamento (58 anni con 35 anni di contributi ma la Legge Prodi ne prevedeva 57 anni). Risultato: a puntare i piedi non sono soltanto Prc e Pdci ma anche parte dei Ds sostenuti da CGIL, CISL, UIL e UGL.

Cosa potrebbe cambiare? (il condizionale é d'obbligo)

L'età minima potrebbe essere portata a 58 anni dagli attuali 57, mentre i 35 anni di contributi resterebbero uguali (?). Possibili riduzioni nell'assegno per chi decide di ritirarsi tra i 58 e i 62 anni . Nei cambiamenti allo studio l'età pensionabile per le donne verrebbe portata a quota 62 o 63 anni. A questo punto non erano meglio gli scaloni della riforma Maroni? (la soglia dei 60 doveva salire a 61 anni nel 2010 e a 62 nel 2014)

Inoltre, fra le possibili compensazioni allo studio c’è la riforma dei coefficienti di calcolo della pensione richiamati dal «patto fra generazioni». Nei giorni scorsi una commissione di esperti é stata incaricata di rivedere i parametri (la cosiddetta «Commissione Brambilla») ed ha concluso che quei coefficienti andrebbero tagliati del 6-8% per riequilibrare il sistema a favore dei più giovani. In arrivo forse l’aumento dei contributi a carico delle imprese per i collaboratori a progetto (oggi pagano il 16% contro il 32,7% dei dipendenti), l’equiparazione piena dei trattamenti di dipendenti pubblici e privati e la fusione fra Inps e Inail.

Tutte misure che coprirebbero soltanto in parte il mancato risparmio dovuto alle modifiche della Legge delega 243/04 (la cosiddetta riforma Maroni).

  • shares
  • +1
  • Mail