Gli italiani spendono sempre di più per la propria auto

Gli italiani spendono sempre di più per la propria auto
L'automobile si sta trasformando in un lusso difficile da mantenere per molte persone: nonostante i consumatori spendano meno per l'acquisto di veicoli, la spesa complessiva per il loro mantenimento aumenterà nel 2011 del 3,7%, arrivando a 208 miliardi di euro, una somma equivalente al 13,4% del Pil. Il caro-auto è da imputarsi soprattutto agli aumenti su carburante e sull'assicurazione auto.

Sono i dati che emergono da uno studio di Auto Aziendali Magazine. In base alle ricerca, nel 2011 gli italiani spenderanno circa 3,6 miliardi di euro in meno, rispetto al 2010, per l'acquisto di veicoli, passando dai 45,9 miliardi del 2010 a 42,3 miliardi. Purtroppo gli effetti di questi tagli non avranno alcun beneficio per il portafoglio degli automobilisti, che dovranno sostenere costi più elevati per il mantenimento delle auto.

La voce che più incide sulle tasche dei consumatori è la benzina, che costringerà gli italiani a sborsare 8,6 miliardi in più rispetto al 2010. Consistente è anche la spesa per l'assicurazione rc auto, pari a 21,5 miliardi (+3% sul 2010), cui si sommano i 10,4 miliardi (+2,7%) per le assicurazioni furto e incendio.

Via Helpconsumatori.

  • shares
  • +1
  • Mail