Inflazione stabile a luglio nell’eurozona

In Italia l’inflazione scende a luglio all'1,2%, dall'1,4% di giugno.

L’inflazione nell'eurozona rimane stabile a luglio, invariata all'1,6% rispetto al mese precedente secondo i dati diffusi poco fa da Eurostat, l’ufficio centrale di statistica europeo, che confermano la stima flash.

Un anno fa l'inflazione di Eurolandia si attestava al 2,4%. Il tasso rimane invariato, all'1,7%, anche nell’Ue a 28 (nel calcolo è inclusa la Croazia dall’uno luglio), dal 2,5% dello stesso periodo del 2011.

In Italia l’inflazione cala a luglio all'1,2% dall'1,4% di giugno. I tassi più bassi per gli indici dei prezzi al consumo sono stati rilevati da Eurostat in Grecia (-0,5%), Bulgaria (0,0%) e Danimarca (0,4%). I più alti in Estonia (3,9%) Romania (3,4%) e Olanda (3,1%).

Le variazioni più rilevanti dei prezzi nell'area della moneta unica sono state registrate per la frutta (+0,12%), la verdura (+0,09%) e il tabacco (+0,08%). Di contro, sono in flessione le telecomunicazioni (-0,18%), i servizi medici (-0,08%) e i carburanti per i trasporti (-0,06%).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail