Controllate i vostri conti, é arrivato il Bluetooth!

bluetooth

Il carcere minorile di Feltham, in Gran Bretagna, ha dovuto sostituire tutte le serrature dopo che un mazzo di chiavi é stato inquadrato in un servizio televisivo. Secondo il direttore dell'istituzione, qualcuno avrebbe potuto fare delle chiavi false copiandole dalla Tv. La notizia é tratta dalla rubrica Storie vere del periodico Internazionale.

Forse copiare una chiave da un filmato televisivo può sembrare una impresa impossibile: non lo è invece il Bluetooth. Con questo metodo una banda di rumeni é riuscita a violare i sistemi di pagamento dei negozi e ad impossessarsi dei codici di accesso che poi venivano interamente riscritti per prelevare il denaro.

La truffa ha coinvolto supermercati benzinai tra Imperia e Savona. “Il sistema utilizzato – spiega la polizia postale di Imperia (SV), che ha sgominato la banda - era il seguente: prima i malviventi entravano di notte nei negozi ed installavano una memoria "Eprom" nel Pos. Poi la mattina aspettavano l'apertura del negozio in una macchina e con un computer portatile si collegavano via Bluetooth all'apparecchiatura violata e quando qualcuno pagava, le informazioni venivano trasmesse in tempo reale sulla memoria del PC. Successivamente venivano passate su un'altra apparecchiatura denominata "Dimmer" che scriveva i dati catturati su carte vergini ed il gioco era fatto. Non bastava far altro che andare in uno sportello bancario e prelevare il denaro. La banda, che aveva sede nel centro storico di Sanremo, avrebbe incassato, in questo modo, circa un milione di Euro.”

Su Metronews di oggi appare un’intervista al colonnello Umberto Rapetto, comandante del Gat (il nucleo speciale per le frodi informatiche) e consigliere per la sicurezza tecnologica del presidente del Cnr.

La pubblichiamo cosi come riportata sul giornale.

Colonnello dopo le clonazioni ed il phishing ora tocca al bluetooth. Insomma, non si può mai stare tranquilli?

Tranquilli mai, ma guai a perdere la fiducia ed arrendersi. E poi il bluetooth é solo l'ultimo ritrovato. I metodi sono tantissimi.

La persona truffata che può fare?

Controllare più spesso possibile l'estratto conto e se per caso si vedono acquisti fatti in romania...

In Romania, perché li?

Perché la maggior parte di queste bande arriva dalla Romania. E sa perché? Lì hanno ottime facoltà scientifiche.

  • shares
  • +1
  • Mail