Calano i consumi: -400 milioni di euro a Natale

Scritto da: -


Nessuno si aspettava fuochi d’artificio, ma anche le previsioni più prudenti sono state smentite dai fatti con numeri da brivido rispetto allo scorso anno. La crisi si fa sentire, le famiglie hanno subito l’effetto combinato della crisi, quello reale di una minore disponibilità economica e quello psicologico con il fantasma della recessione 2012 alle porte. Nel periodo tradizionalmente dai consumi più elevati in tutti i settori fra le spese per i regali, i viaggi, gli spostamenti e le feste in Italia si è osservato un fenomeno di contrazione mai così marcato.

Le previsioni parlavano di 4,4 miliardi di euro, ma i dati analizzati dall’Osservatorio nazionale della Federconsumatori dicono che si è raggiunta a malapena la cifra di 4 miliardi con una spesa media per famiglia di 166 euro. L’unico settore a tenere con un leggero aumento è quello dell’elettronica di consumo (l’immarcescibile voglia di smartphone e gadget elettronici tiene botta), ma per il resto c’è soltanto da registrare segni meno a due cifre.

Il crollo più marcato colpisce il settore degli elettrodomestici, arredamento e mobilio con un -24%, ma anche il passivo dell’abbigliamento e calzature è da brividi (-18%). Non vengono risparmiati nemmeno beni solitamente molto gettonati a Natale: la profumeria e la cura della persona fa registrare un -7%, i viaggi e il turismo in generale il -8%. Babbo Natale meno ricco anche per i più piccoli con i giocattoli che fanno registrare un -3% e persino le spese per gli alimentari scendono dell’1,5%, proprio quando gli italiani mangiano di più e meglio.

I presidenti di Federconsumatori e Adusbef, Rosario Trefiletti e Elio Lannutti, lanciano un appello al governo:

E’ chiaro che da tutto ciò deriva l’urgente necessità di affiancare alle misure di riequilibrio dei conti (che solo per la manovra Monti costeranno alle famiglie 1129 euro), interventi determinati per avviare una nuova fase di sviluppo, attraverso il rilancio degli investimenti nei settori produttivi.

La “fase 2″ dell’azione dell’esecutivo tecnico è urgente come non mai.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Soldiblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.