Il Canone Rai salirà a 112 euro per il 2012


Il provvedimento deve ancora essere perfezionato tecnicamente, ma è semplicemente inevitabile. Il Canone Rai per il 2012 subirà un aumento di 1,5 euro e diventerà pari a 112 euro annui. Non ci saranno sorprese, d'altra parte il Testo Unico sulla Televisione ha legato la tassa sul possesso degli apparecchi radiotelevisivi all'inflazione e l'adeguamento è automatico da qualche anno. L'aumento di 1,5 è un appuntamento fisso per i contribuenti, un elemento che non può che dare ulteriore fastidio a quanti (per usare un eufemismo) non amano dover pagare l'abbonamento alla televisione pubblica.

C'è poco da stracciarsi le vesti, legare l'importo del canone Rai all'inflazione determinerà sempre una crescita, anno per anno, senza che il governo in carica debba fare altro che emanare un provvedimento puramente tecnico che renda operativo il nuovo importo, in questo caso di 112 euro. La scadenza per il pagamento senza sovrattassa del canone è fissata, come di consueto, per il 31 gennaio prossimo. Rimane la possibilità di rateizzare l'importo in due tranche semestrali da 57,16 euro mentre quelle trimestrali sono pari a 29,76 euro.

  • shares
  • +1
  • Mail