Borsa Milano chiude in calo. Mercati nervosi su tensioni in Siria

Lo spread Btp-Bund chiude in calo a 239 punti.

La borsa di Milano chiude in calo con l’indice principale Ftse Mib che scende dello 0,28% a 16.941 punti mentre il Ftse AllShare perde lo 0,31% a 18.008 punti.

Oggi è arrivata a mercati aperti anche la doccia fredda dell'Ocse che ha confermato la contrazione del Pil italiano dell'1,8% nel 2013. Il Belpaese è l’unico tra quelli del G7 ad avere un prodotto interno lordo negativo per l'anno.

In ribasso anche le altre piazze finanziarie europee, tranne Madrid (+0,18%) in una giornata priva sì di grossi spunti, ma influenzata in negativo soprattutto dalle tensioni in Medio Oriente dopo il test missilistico congiunto compiuto stamattina da Israele e Stati Uniti nel Mediterraneo, un monito al leader siriano Bashar al-Assad.


A Piazza Affari Telecom sale dell'1,91% sempre sulle speculazioni sul riassetto internazionale del sistema delle tlc che potrebbe coinvolgere il colosso italiano. Banche deboli, con il paniere che perde lo 0,9%. Stm, tonica fin dai primi scambi in scia all'acquisto di Nokia da parte di Microsoft, guadagna alla fine l‘1,12%.


Sul secondario italiano, allentatesi le tensioni sui paesi periferici dell’eurozona, lo spread Btp/Bund cala ancora, a 239 punti base, con il tasso sul Btp che scende al 4,33%.

Borsa: Piazza Affari apre in rialzo | Spread in calo


Partenza positiva per Piazza Affari, in linea con le altre maggiori borse europee che aprono in rialzo ad eccezione di Parigi dove l’indice Cac 40 avvia le contrattazioni sulla parità.

Alla borsa di Milano il Ftse Mib cresce dello 0,31% a 17.048 punti. In evidenza Stm: il produttore di semiconduttori sale fino al 4,2% dopo l'acquisto di Nokia da parte di Microsoft (il businesss dei cellulari e il marchio Lumia per 5,44 miliardi di euro) mentre prosegue la corsa di Telecom (+2%) alimentata dal risiko sulle tlc europee.

Lo spread Btp-Bund apre in calo a 242,6 punti, dai 245 di ieri, con rendimento del decennale del Tesoro al 4,325%.

Sui mercati valutari euro poco mosso in avvio di giornata operativa con la moneta unica che passa di mano a 1,3178 dollari, da 1,3193 $ di ieri sera, e a 131,16 yen, da 131,03 di ieri.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail