Telecom guida Piazza Affari. Borsa Milano +0,78%

Lo spread Btp/Bund chiude in rialzo a 250 punti base.

La borsa di Milano chiude in rialzo in sintonia con le piazze finanziarie europee dopo che la Banca centrale europea ha confermato l'intenzione di lasciare i tassi d'interesse invariati, allo 0,5%. La politica monetaria espansiva proseguirà sui livelli attuali ancora a lungo, ma sono possibili anche ulteriori tagli dei tassi se necessario. Dopo la conferenza stampa del numero uno dell’istituto centrale europeo, Mario Draghi, i mercati hanno accelerato il passo. Il benchmark Ftseurofirst 300 è salito sul finale dello 0,53%.

La borsa di Londra ha chiuso guadagnando lo 0,89%, Francoforte lo 0,48%, Parigi lo 0,66% e Madrid lo 0,70%. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib è cresciuto dello 0,78%, a quota 16.842 punti.

Contrastati i bancari mente Telecom Italia ha proseguito il suo rally, con scambi oltre cinque volte la media di un'intera seduta (e pari a 555 milioni di azioni). Il titolo è anche stato sospeso al rialzo, chiudendo con un +8,39% a 0,6 euro. L’aumento delle ultime cinque sedute arriva così al 25%, sempre sulle indiscrezioni di stampa sui possibili riassetti azionari, con l’ingresso di At&T, America Movil, Sawiris e Telefonica.

Bene anche Atlantia che sale del 3,7% dopo i dati preliminari che segnalano un miglioramento nel traffico estivo sulla rete in concessione ad Autostrade per l'Italia. Dati “importanti perché segnalano una ripresa dell'attività economica" commenta un trader a Reuters.

Lo spread tra il Btp e il Bund tedescho chiude in rialzo a 250 punti base, più 2 su ieri, con il tasso del Btp che sale al 4,54%.


Borse: Europa in progresso in attesa riunione Bce


Piazza Affari

apre in progresso in linea con le altre principali borse europee nell’attesa delle decisioni sui tassi d'interesse da parte del direttivo della Bce e della Banca centrale inglese. Il costo del denaro, al mimino storico nell’eurozona, rimarrà immutato ma il governatore dell’Eutotwer Mario Draghi in conferenza stampa potrebbe dare qualche indicazione sui tempi dell’exit srategy da una politica monetaria fin qui accomodante.

Alla borsa di Milano l’indice Ftse Mib dopo poco più di un’ora di contrattazioni sale dello 0,60%, a 16.813 punti, dopo aver aperto a +0,39% a 16.777 punti.

In evidenza Telecom (+6,49%) in vista del cda del 19 settembre circolano con più insistenza le ipotesi di riassetto azionario.

Lo spread Btp/Bund tedeschi apre stabile a 248 punti base con rendimento del decennale del Tesoro al 4,44%.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail