Stipendi: quelli italiani fra i più bassi d'Europa


Non avere un lavoro è certamente un dramma, ma la realtà è che averne uno, almeno nel nostro paese, non garantisce più il benessere economico, almeno paragonando gli ultimi dati disponibili, quelli del 2009. Da noi il lavoro è decisamente mal pagato rispetto all'estero, anche rispetto a paesi che sulla carta dovrebbe avere livelli di ricchezza non paragonabili alla nostra. Qualche esempio? Le nostre buste paga sono in media inferiori persino a quelle dei greci (pre crisi, almeno) e si rivelano superiori soltanto a quelle dei lavoratori di Malta, Slovacchia, Slovenia e Portogallo.

La classifica, redatta all'interno del rapporto Labour market statistics, è assolutamente impietosa. Nel 2009 un lavoratore italiano (assunto in un'azienda con almeno 10 dipendenti) ha guadagnato in media 23.406 euro lordi. La metà dei lavoratori più ricchi, quelli del Lussemburgo (48.914), ma l'80%/90% in meno anche nel confronto con paesi con realtà industriali confrontabili alla nostra come l'Olanda (44.412) o Germania (41.100).

Nella graduatoria, lo ripetiamo si riferiscono a cifre del 2009, troviamo nettamente al di sopra del nostro livello irlandesi (39.858), finlandesi (39.197, francesi (33.574) e austriaci (33.384). Il dato italiano di 23.406 euro è inferiore persino alla già citata Grecia (29.160), alla Spagna (26.316) ed appena in linea con le cifre che arrivano da Cipro (24.775). Il vero dramma è il mancato aumento delle retribuzioni: dal 2005 il rialzo è stato del 3,3%, inferiore a quello di tutti i partner europei che fanno segnare crescite importanti (ed in alcuni casi persino esagerate). Il +29,4% della Spagna, il +22% del Portogallo impressionano, ma anche chi stava molto meglio di noi già 7 anni fa si è ritrovato in busta pagata un +14,7% se lavorava in Olanda, un +11% in Belgio, un +10% in Francia. Anche i lavoratori tedeschi, da sempre con stipendi di buon livello, hanno potuto godere di un aumento doppio rispetto al nostro con un +6,2%.

Foto | © TM News

  • shares
  • +1
  • Mail