Vendemmia 2013: produzione di vino in aumento e buona qualità dappertutto

Il presidente di Unione Italiana Vini Domenico Zonin: "benché la situazione sia molto differenziata a livello locale in alcune regioni, nel complesso si delinea una sostanziale stabilità a livello nazionale".

La vendemmia 2013 porterà a una produzione di vino di circa 45 milioni di ettolitri, di buona qualità su tutto il territorio italiano, e in aumento del 7% rispetto al dato diffuso dall'Istat per l’anno scorso.

Sono le rosee previsioni di Agrinsieme per la vendemmia ormai in corso, stime che mettono d’accordo anche Federvini e UIV (Unione Italiana Vini). Le organizzazioni dei produttori collaborano con l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea) elaborando le previsioni dopo un certosino monitoraggio del territorio vinicolo nazionale.

Il coordinatore di Agrinsieme Giuseppe Politi spiega:

"Per la prima volta quest'anno le nostre organizzazioni hanno monitorato insieme l'andamento del settore vitivinicolo ed hanno condiviso le riflessioni ricavate dai propri osservatori economici".

Il presidente di Unione Italiana Vini Domenico Zonin aggiunge:

"Le aspettative dei nostri produttori per questa vendemmia sono incoraggianti: benché la situazione sia molto differenziata a livello locale in alcune regioni, nel complesso si delinea una sostanziale stabilità a livello nazionale".


La produzione di questa campagna vitivinicola 2013/2014 - sempre secondo le previsioni già oggetto di una riunione presso il Ministero delle Politiche agricole - è su livelli lievemente sotto la media dell'ultimo lustro, ma a livello nazionale il quadro sembra abbastanza omogeneo per intensità di aumento percentuale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: