Borsa Milano maglia rosa in Europa

Ma lo spread italiano è superiore a quello spagnolo di 3 punti base.

La borsa di Milano chiude in netto rialzo con il Ftse Mib che sale dell'1,33% sopra soglia 17.500 punti, sostenuto dall’andamento del comparto bancario. Piazza Affarifa registrare la migliore perfomance in Europa. Londra e Parigi hanno chiuso piatte, Francoforte poco mossa e Madrid in rialzo dello ‘0.82%

Clima che torna dunque sereno (variabile) sull’azionariato meneghino dopo il rinvio del voto in Giunta al Senato sulla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi. Il relatore Pdl Andrea Augello ha trasformato le pregiudiziali in questioni preliminari.

Un trader citato da Reuters spiega:


"Ieri diversi investitori avevano shortato sui timori per l'esito della riunione della Giunta, oggi torna un po' di interesse sulle banche con il solito effetto leva rispetto ad
altri mercati"

Il totale dei volumi scambiati è poco sopra i livelli di ieri e pari nel finale a circa 2,7 miliardi di euro di controvalore. Mediaset continua la corsa iniziata in mattinata e il Biscione alla fine incassa un +3,23% a 3,32 euro, per scambi non entusiasmanti comunque, pari a 5,9 milioni di pezzi. Ben al di sotto della media (7,14 mln) degli ultimi 30 giorni.

Il differenziale Btp/Bund chiude in leggero rialzo a 253 punti base in un mercato secondario sotto stress per le tensioni politiche interne, con rendimento del decennale italiano al 4,53% dal 4,54% precedente. Spread italiano che dopo aver azzerato la differenza è oggi superiore a quello tra Bonos spagnoli e Bund, risultato pari a 250 punti base: gli investitori hanno più fiducia nel decennale iberico che nel nostro Btp.


Piazza Affari apre positiva. Vola Mediaset


Alla borsa di Milano l'indice Ftse Mib, ieri frenato dalle tensioni politiche, sale in avvio dello lo 0,23%. I tempi per il voto in Giunta sulla decadenza di Silvio Berlusconi da senatore, dopo la condanna definitiva per frode fiscale nel processo Mediaset, si allungano. Nella seduta di ieri sera il relatore del Pdl, Andrea Augello, ha ritirato le pregiudiziali trasformandole in questioni preliminari e la Giunta per le Elezioni di Palazzo Madama si è aggiornata a giovedì.

Mediaset, incassa con favore il rinvio, interpretato a favore dell’azionista di riferimento, e sale di oltre il 3%. A Piazza Affari bene anche il comparto bancario.

Sul mercato secondario lo spread tra Btp e Bund tedeschi apre in calo a 246 punti dai 250 della chiusura di ieri per un tasso di rendimento del Btp decennale al 4,53%.

Stamattina è prevista l’asta BOT sulle scadenze brevi e brevissima, primo banco di prova per i nostri titoli di Stato dopo le tensioni legate alla contingenza politico-istituzionale, con la crisi di governo che rimane dietro l’angolo.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail