La Grecia scorge la fine della recessione: "verso una lenta ripresa"

Il ministro delle Finanze Stournaras: "gli indicatori mostrano un trend dell'economia greca verso una recessione più contenuta e lentamente verso una ripresa".

L'economia della Grecia secondo il governo è tornata a crescere nel secondo trimestre di quest'anno. Atene intravede finalmente la ripresa dopo sei anni di recessione, tagli, licenziamenti nel settore pubblico e privato e austerity anche tra gli scaffali dei supermercati dove è stata autorizzata la vendita, con un forte sconto, di alimenti scaduti.

Il ministro delle Finanze greco Yannis Stournaras intervenendo a un convegno questa mattina ha detto che:

Sulla base dell'evidenza disponibile, l'economia si è espansa nel secondo trimestre rispetto ai primi tre mesi dell'anno, almeno per la prima volta dall'inizio della crisi, secondo i dati corretti per la stagionalità. Per la prima volta, stimiamo un Pil in espansione trimestre su trimestre.

L'agenzia nazionale di statistica greca pubblica i dati trimestrali del pil non destagionalizzati. Secondo gli ultimi, diffusi all’inizio di settembre, il prodotto interno lordo ellenico è in calo del 3,8% su base annua nel secondo trimestre del 2013.

Per Stournaras:

Gli indicatori stanno mostrando un trend dell'economia greca verso una recessione più contenuta e lentamente verso una ripresa.

Intervistato da Reuters prima di prendere parte al congressso il ministro ha previsto una contrazione del Pil greco pari al 3,8% nel 2013, al di sotto della precedente stima (-4,2%).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail