Spending Review - Monti: "Aumento Iva non scongiurato"

Scritto da: -


Mario Monti lo dice chiaramente, presentando il piano di spending review per il quale ha pensato la nomina speciale di Enrico Bondi: dai risparmi della spesa pubblica c’è l’unica possibilità di bloccare o attenuare l’aumento di 2% delle aliquote Iva attualmente al 21% e al 10% previsto per il 1 ottobre prossimo. L’esecutivo deve trovare un modo per recuperare risorse dai risparmi per poter rinunciare ai miliardi di euro ipotizzati come maggiori entrate derivanti dalla crescita dell’imposta indiretta per eccellenza, ma le chance restano comunque poche.

I 4,2 miliardi di tagli alla spesa che il governo si prefigge come obiettivo non sono di per sé sufficienti, dice Monti, insomma il sospetto per i contribuenti è che si tratti di un gioco delle tre carte da parte del governo: illuderci tutti che lo spending review (tagli che non potranno essere indolori per i cittadini) sia l’unica strada per evitare il salasso dell’Iva e poi spiegarci in estate che non comunque non sono bastati quegli sforzi. Speriamo di sbagliarci.

Intanto, intervenuto al convegno della Fondazione Italiani Europei di Massimo D’Alema, il premier ha avvisato tutti che “scioperi fiscali” sull’Imu non saranno tollerati:

L’Italia è un Paese che non le ama particolarmente, ma ci sono state delle dichiarazioni che considero inaccettabili, come quella che non si paghi l’Imu. Noi saremo sempre più pesanti contro l’evasione fiscale: chi evade o incita all’evasione merita un trattamento molto rigoroso da parte della società civile.

Foto | © TM News

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Soldiblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.